Vantaggi dell’ortocheratologia notturna

Vantaggi dell’ortocheratologia notturna

Cos’è?

E’ la correzione dei difetti visivi mediante l’utilizzo di lenti notturne che, esercitando una leggera pressione sulla parte superficiale della cornea ne modificano leggermente la curvatura annullando l’eventuale miopia, ipermetropia o astigmatismo.

Quanto dura l’effetto?

Quando il trattamento è a regime, la correzione visiva permane tranquillamente fino a sera . Al risveglio le lenti vanno tolte ed è quindi possibile vivere la propria giornata senza l’uso di occhiali o lenti a contatto tradizionali.

Per chi è?

Non esistono particolari limiti d’età e non ci sono specifiche controindicazioni se non quelle per l’applicazione delle tradizionali lenti a contatto. Naturalmente è necessaria un’accurata analisi preapplicativa al fine di garantire il successo dell’applicazione o per sconsigliarla nel caso in cui non possano essere raggiunti i risultati sperati.

Ci sono dei limiti?

Ad oggi l’ortocheratolgia corregge miopie fino a 6 diottrie, ipermetropie fino a 3 diottrie e determinate forme di astigmatismo. Il campo applicativo è quindi decisamente ampio.

E’ reversibile?

Questa applicazione non è invasiva ed è completamente reversibile. Questo vuol dire che dal momento in cui si sospende il trattamento, nell’arco di pochi giorni il difetto visivo torna come in origine. Il grande vantaggio sta proprio nel fatto di non essere vincolante e definitivo.

A chi può essere consigliata?

Come spiegato precedentemente non ci sono limiti particolari. Chiaramente l’ortocheratologia notturna è lo strumento correttivo ideale per quelle persone che conducono una vita dinamica, per esempio gli sportivi, per i quali l’utilizzo di occhiali o lenti a contatto diurne rappresenta spesso un limite; oppure per quei soggetti che semplicemente portano controvoglia gli occhiali,ma devono necessariamente farlo.

In caso si decidesse per l’intervento?

L’ortocheratologia non si contrappone ad un intervento di chirurgia refrattiva, anzi rappresenta un’alternativa nel caso in cui non ci fossero la volontà o la possibilità di sottoporsi all’intervento. Come detto prima,l’ortocheratologia è reversibile.

Ma ci sono anche svantaggi?

Non possiamo parlare di svantaggi. Semplicemente, soprattutto nella parte iniziale del trattamento, è necessario un impegno collaborativo da parte del candidato che deve “aiutare” l’applicatore permettendogli di seguire con tranquillità il protocollo applicativo. Questo si traduce in una puntuale presenza alle sedute di controllo e in un assoluto rispetto delle norme igieniche e di disinfezione delle lenti a contatto. Il successo di questa applicazione passa appunto da un rapporto di sana collaborazione tra applicatore e candidato.

Garanzie?

Nei centri abilitati all’applicazione di lenti ortocheratologiche è possibile fare prove di applicazione e in determinati casi, già dopo un’ora di utilizzo apprezzare un deciso miglioramento della visione.

 

Per info e appuntamenti non esitate a contattarci!